SCADENZARIO

Luglio 2020

 

Con il DPCM 27.6.2020 è stata disposta la proroga al 20.7.2020, senza alcuna maggiorazione ovvero dal 21.7 al 20.8.2020, con la maggiorazione dello 0,40%, del termine per il versamento:

  • del saldo 2019 e del primo acconto 2020:
  • dell’IRPEF / IRES e relative addizionali;
  • dell’IRAP per i soggetti che non possono usufruire dell’esenzione disposta dal c.d. “Decreto Rilancio”, ossia con ricavi / compensi 2019 pari o superiori a € 250 milioni che non sono “già in difficoltà” ai sensi della Comunicazione della Commissione UE 19.3.2020 C(2020), 1863 final;
  • del saldo IVA 2019 per i soggetti che non usufruiscono della proroga al 16.9.2020 a seguito dell’emergenza “coronavirus” (possono usufruire del maggior termine del 16.9, ad esempio, le imprese del settore ricettivo e altri soggetti di specifici settori quali ristoranti, bar e pub, pasticcerie e gelaterie, ecc., le Federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva e le società sportive, le imprese e i lavoratori autonomi con ricavi / compensi 2019 fino a € 2 milioni).

La proroga interessa “soltanto” i soggetti ISA, i contribuenti forfetari / minimi, compresi i soci / associati e i collaboratori.

 

Giovedì 16 luglio

                                                                                                  

Iva

Liquidazione mensile

Liquidazione IVA riferita al mese di giugno e versamento dell’imposta dovuta.

Irpef

Ritenute alla fonte su redditi di lavoro dipendente e assimilati

Versamento delle ritenute operate a giugno relative a redditi di lavoro dipendente e assimilati (collaboratori coordinati e continuativi – codice tributo 1001).

Irpef

Ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo

Versamento delle ritenute operate a giugno per redditi di lavoro autonomo (codice tributo 1040).

Ritenute alla fonte

operate da condomini

Versamento delle ritenute (4%) operate a giugno da parte dei condomini per le prestazioni derivanti da contratti d’appalto / d’opera effettuate nell’esercizio di impresa o attività commerciali non abituali (codice tributo 1019 a titolo di IRPEF, 1020 a titolo di IRES).

Irpef

Ritenute alla fonte

su dividendi

Versamento delle ritenute operate (26% - codice tributo 1035) sui dividendi corrisposti nel secondo trimestre per:

·    partecipazioni non qualificate;

·    partecipazioni qualificate, derivanti da utili prodotti dal 2018.

Ritenute alla fonte

locazioni brevi

Versamento delle ritenute (21%) operate a giugno da parte degli intermediari immobiliari e soggetti che gestiscono portali telematici che sono intervenuti nell’incasso / pagamento dei canoni / corrispettivi relativi ai contratti di locazione breve (codice tributo 1919).

Irpef

Altre ritenute alla fonte

Versamento delle ritenute operate a giugno relative a:

·     rapporti di commissione, agenzia, mediazione e rappresentanza di commercio (nuovo codice tributo 1040);

·     utilizzazione di marchi e opere dell’ingegno (codice tributo 1040);

·     contratti di associazione in partecipazione con apporto di lavoro ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015 (codice tributo 1040) e con apporto di capitale o misto (codice tributo 1030) se l’ammontare dell’apporto è non superiore al 25% del patrimonio netto dell’associante risultante dall’ultimo bilancio approvato prima della data di stipula del contratto.

Inps

Dipendenti

Versamento dei contributi previdenziali relativi al personale dipendente, per le retribuzioni maturate nel periodo di paga di giugno.

Inps

Gestione separata

Versamento del contributo del 24% - 33,72% da parte dei committenti, sui compensi corrisposti a giugno a incaricati alla vendita a domicilio e a lavoratori autonomi occasionali (compenso superiore a € 5.000).

Versamento da parte dell'associante del contributo dovuto sui compensi corrisposti a giugno agli associati in partecipazione con apporto di lavoro con contratti ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015, nella misura del 24% - 33,72% (soggetti non pensionati e non iscritti ad altra forma di previdenza). Il contributo è pari al 34,23% per alcuni soggetti (ad esempio, collaboratori coordinati e continuativi, collaboratori occasionali) non iscritti ad altra Gestione obbligatoria, non pensionati e non titolari di partita IVA.

Inps

Agricoltura

Versamento della prima rata 2020 dei contributi previdenziali sul reddito convenzionale dei coltivatori diretti (CD) e imprenditori agricoli professionali (IAP).

 

                       

                                                                                                      

Lunedì 20 luglio

 

Iva

Dichiarazione trimestrale e liquidazione MOSS

Invio telematico della dichiarazione IVA MOSS del secondo trimestre relativa ai servizi elettronici, di telecomunicazione e radiodiffusione resi a soggetti privati UE e versamento dell’imposta dovuta, da parte dei soggetti iscritti al Mini sportello unico (MOSS).

 

Imposta di bollo

fatture elettroniche

Versamento dell’imposta di bollo dovuta per le fatture elettroniche emesse senza IVA (ad esempio, esenti / fuori campo IVA) di importo superiore a € 77,47 qualora l’ammontare riferito al primo trimestre sia risultato inferiore a € 250 ma l’importo complessivo del primo e secondo trimestre sia pari o superiore a € 250.

Se l’importo complessivo del primo e secondo trimestre è inferiore a € 250, il versamento va effettuato entro il 20.10.2020.

Verifiche periodiche

registratori di cassa

Invio telematico all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle verifiche periodiche dei registratori di cassa effettuate nel secondo trimestre, da parte dei laboratori e fabbricanti abilitati.

Mod. REDDITI 2020

Persone fisiche

soggetti che beneficiano

della proroga

Versamento, senza la maggiorazione dello 0,40%, relativo a:

·     saldo IVA 2019 con maggiorazione dell’1,2% (0,4% per mese o frazione di mese dal 16.4) per i soggetti che non usufruiscono della sospensione fino al 16.9.2020 a seguito dell’emergenza COVID-19;

·     IRPEF (saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     addizionale regionale IRPEF (saldo 2019);

·     addizionale comunale IRPEF (saldo 2019 e acconto 2020);

·     imposta sostitutiva contribuenti minimi (5%, saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     imposta sostitutiva contribuenti forfetari (15%, saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     imposta sostitutiva contribuenti forfetari “start-up” (5%, saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     acconto 20% dell’imposta dovuta per i redditi a tassazione separata;

·     imposta sostitutiva 12-14-16% riallineamento valore civile e fiscale beni esistenti al 31.12.2019 da quadro EC;

·     cedolare secca (saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     IVIE (saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     IVAFE (saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     contributi IVS (saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     contributi Gestione separata INPS (saldo 2019 e primo acconto 2020).

Mod. REDDITI 2020

Società di persone

soggetti che beneficiano

della proroga

Versamento, senza la maggiorazione dello 0,40%, relativo a:

·     saldo IVA 2019 con maggiorazione dell’1,2% (0,4% per mese o frazione di mese dal 16.4) per i soggetti che non usufruiscono della sospensione fino al 16.9.2020 a seguito dell’emergenza COVID-19;

·     imposta sostitutiva 12-14-16% riallineamento valore civile e fiscale a seguito di operazioni straordinarie effettuate nel 2018 e 2019. Rate per riallineamenti effettuati in esercizi precedenti;

·     imposta sostitutiva 12-14-16% riallineamento valore civile e fiscale beni esistenti al 31.12.2019 da quadro EC;

·     imposta sostitutiva 16% (unica soluzione) riallineamento valore civile e fiscale beni immateriali a seguito di operazioni straordinarie ex art. 15, DL n. 185/2008.

Mod. REDDITI 2020

Società di capitali

(approvazione bilancio

entro mese di maggio)

soggetti che beneficiano

della proroga

Versamento, senza la maggiorazione dello 0,40%, da parte delle società con esercizio coincidente con l’anno solare (con approvazione del bilancio entro il 31.5.2020), relativo a:

·     saldo IVA 2019 con maggiorazione dell’1,2% (0,4% per mese o frazione di mese dal 16.4) per i soggetti che non usufruiscono della sospensione fino al 16.9.2020 a seguito dell’emergenza COVID-19;

·     IRES (saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     maggiorazione IRES (10,50%) società di comodo (saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     imposta sostitutiva 12-14-16% riallineamento valore civile e fiscale a seguito di operazioni straordinarie effettuate nel 2018 e 2019. Rate per riallineamenti effettuati in esercizi precedenti;

·     imposta sostitutiva 12-14-16% riallineamento valore civile e fiscale beni esistenti al 31.12.2019 da quadro EC;

·     imposta sostitutiva 16% (unica soluzione) riallineamento valore civile e fiscale beni immateriali a seguito di operazioni straordinarie ex art. 15, DL n. 185/2008.

Mod. IRAP 2020

soggetti che beneficiano

della proroga

Versamento, senza la maggiorazione dello 0,40%, dell’IRAP (saldo 2019 e primo acconto 2020) da parte di persone fisiche, società di persone e soggetti assimilati, società di capitali ed enti non commerciali con esercizio coincidente con l’anno solare che non beneficiano dell’esenzione concessa dal c.d. “Decreto Rilancio”.

ISA

soggetti che beneficiano

della proroga

Versamento, senza la maggiorazione dello 0,40%, dell’IVA dovuta sui maggiori ricavi / compensi indicati nel mod. REDDITI da parte dei soggetti che applicano gli ISA al fine di migliorare il proprio Indice di affidabilità.

Diritto annuale CCIAA 2020

soggetti che beneficiano

della proroga

Versamento, senza la maggiorazione dello 0,40%, diritto CCIAA dovuto per il 2020 (codice tributo 3850).

Rivalutazione

Beni d’impresa

soggetti che beneficiano della proroga

Versamento (unica soluzione / prima rata), senza la maggiorazione dello 0,40%, dell’imposta sostitutiva (10% - 12%) per la rivalutazione dei beni d’impresa e delle partecipazioni, effettuata nel bilancio 2019, e per l’eventuale affrancamento (10%) del saldo attivo ex art. 1, commi da 696 a 703, Finanziaria 2020.

                                               

Giovedì 23 luglio

 

Mod. 730/2020

Per le dichiarazioni presentate al CAF/professionista abilitato dal 21.6 al 15.7:

·     consegna al dipendente / pensionato / collaboratore del mod. 730 e del prospetto di liquidazione mod. 730-3;

·     invio telematico all’Agenzia delle Entrate dei modd. 730 comprensivi dei modd. 730-4.

 

                               

 

Lunedì 27 luglio

 

Iva comunitaria

Elenchi intrastat mensili

e trimestrali

Presentazione in via telematica degli elenchi riepilogativi delle cessioni di beni / servizi resi, registrati o soggetti a registrazione, relativi a giugno (soggetti mensili) e al secondo trimestre (soggetti trimestrali). Si rammenta che:

·     sono soppressi i modd. Intra trimestrali relativi agli acquisti (sia di beni che di servizi);

·      la presentazione dei modd. Intra mensili è effettuata ai soli fini statistici;

·     i soggetti non obbligati all’invio possono comunque scegliere di inviare i modd. Intra (di beni / di servizi) con periodicità sia mensile che trimestrale.

 

 

                             

                               

Giovedì 30 luglio

 

Mod. REDDITI 2020

Società di capitali

(approvazione bilancio

entro mese di maggio)

soggetti che non beneficiano

della proroga

Versamento, con la maggiorazione dello 0,40%, da parte delle società con esercizio coincidente con l’anno solare (con approvazione del bilancio entro il 31.5.2020), relativo a:

·     saldo IVA 2019 con maggiorazione dell’1,2% (0,4% per mese o frazione di mese dal 16.4) per i soggetti che non usufruiscono della sospensione fino al 16.9.2020 a seguito dell’emergenza COVID-19;

·     IRES (saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     maggiorazione IRES (10,50%) società di comodo (saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     imposta sostitutiva 12-14-16% riallineamento valore civile e fiscale a seguito di operazioni straordinarie effettuate nel 2018 e 2019. Rate per riallineamenti effettuati in esercizi precedenti;

·     imposta sostitutiva 12-14-16% riallineamento valore civile e fiscale beni esistenti al 31.12.2019 da quadro EC;

·     imposta sostitutiva 16% (unica soluzione) riallineamento valore civile e fiscale beni immateriali a seguito di operazioni straordinarie ex art. 15, DL n. 185/2008.

 

Mod. REDDITI 2020

Persone fisiche

soggetti che non beneficiano della proroga

Versamento, con la maggiorazione dello 0,40%, relativo a:

·     saldo IVA 2019 con maggiorazione dell’1,2% (0,4% per mese o frazione di mese dal 16.4) per i soggetti che non usufruiscono della sospensione fino al 16.9.2020 a seguito dell’emergenza COVID-19;

·     IRPEF (saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     addizionale regionale IRPEF (saldo 2019);

·     addizionale comunale IRPEF (saldo 2019 e acconto 2020);

·     imposta sostitutiva contribuenti minimi (5%, saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     imposta sostitutiva contribuenti forfetari (15%, saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     imposta sostitutiva contribuenti forfetari “start-up” (5%, saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     acconto 20% dell’imposta dovuta per i redditi a tassazione separata;

·     imposta sostitutiva 12-14-16% riallineamento valore civile e fiscale beni esistenti al 31.12.2019 da quadro EC;

·     cedolare secca (saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     IVIE (saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     IVAFE (saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     contributi IVS (saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     contributi Gestione separata INPS (saldo 2019 e primo acconto 2020).

Mod. REDDITI 2020

Società di persone

soggetti che non beneficiano della proroga

Versamento, con la maggiorazione dello 0,40%, relativo a:

·     saldo IVA 2019 con maggiorazione dell’1,2% (0,4% per mese o frazione di mese dal 16.4) per i soggetti che non usufruiscono della sospensione fino al 16.9.2020 a seguito dell’emergenza COVID-19;

·     imposta sostitutiva 12-14-16% riallineamento valore civile e fiscale a seguito di operazioni straordinarie effettuate nel 2018 e 2019. Rate per riallineamenti effettuati in esercizi precedenti;

·     imposta sostitutiva 12-14-16% riallineamento valore civile e fiscale beni esistenti al 31.12.2019 da quadro EC;

·     imposta sostitutiva 16% (unica soluzione) riallineamento valore civile e fiscale beni immateriali a seguito di operazioni straordinarie ex art. 15, DL n. 185/2008.

Mod. IRAP 2020

soggetti che non beneficiano

della proroga

Versamento, con la maggiorazione dello 0,40%, dell’IRAP (saldo 2019 e primo acconto 2020) da parte di persone fisiche, società di persone e soggetti assimilati, società di capitali ed enti non commerciali con esercizio coincidente con l’anno solare che non beneficiano dell’esenzione concessa dal c.d. “Decreto Rilancio”.

ISA

soggetti che non beneficiano della proroga

Versamento, con la maggiorazione dello 0,40%, dell’IVA dovuta sui maggiori ricavi / compensi indicati nel mod. REDDITI da parte dei soggetti che applicano gli ISA al fine di migliorare il proprio Indice di affidabilità.

Diritto annuale CCIAA 2020

soggetti che non beneficiano della proroga

Versamento, con la maggiorazione dello 0,40%, del diritto CCIAA dovuto per il 2020 (codice tributo 3850).

Rivalutazione

Beni d’impresa

soggetti che non beneficiano della proroga

Versamento (unica soluzione / prima rata), con la maggiorazione dello 0,40%, dell’imposta sostitutiva (10% - 12%) per la rivalutazione dei beni d’impresa e delle partecipazioni, effettuata nel bilancio 2019, e per l’eventuale affrancamento (10%) del saldo attivo ex art. 1, commi da 696 a 703, Finanziaria 2020.

 

Venerdì 31 luglio

 

Inps

Dipendenti

Invio telematico del mod. UNI-EMENS contenente sia i dati contributivi che quelli retributivi relativi al mese di giugno.

L’adempimento interessa anche i compensi corrisposti a collaboratori coordinati e continuativi, incaricati alla vendita a domicilio, lavoratori autonomi occasionali, nonché associati in partecipazione con apporto di lavoro con contratti ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015.

Inps

Dipendenti

ripresa sospensione “coronavirus”

Per le imprese florovivaistiche:

·     invio telematico del mod. UNI-EMENS contenente i dati contributivi / retributivi relativi ai mesi di marzo, aprile e maggio;

·     versamento dei contributi previdenziali relativi al personale dipendente, per le retribuzioni maturate nel periodo di paga di aprile e maggio.

Inps

Gestione separata

ripresa sospensione “coronavirus”

Per le imprese florovivaistiche:

·      versamento del contributo del 24% - 33,72% da parte dei committenti, sui compensi corrisposti ad aprile e maggio a incaricati alla vendita a domicilio e a lavoratori autonomi occasionali (compenso superiore a € 5.000);

·     versamento da parte dell'associante del contributo dovuto sui compensi corrisposti ad aprile e maggio agli associati in partecipazione con apporto di lavoro con contratti ancora in essere dopo il D.Lgs. n. 81/2015, nella misura del 24% - 33,72% (soggetti non pensionati e non iscritti ad altra forma di previdenza). Il contributo è pari al 34,23% per alcuni soggetti (ad esempio, collaboratori coordinati e continuativi, collaboratori occasionali) non iscritti ad altra Gestione obbligatoria, non pensionati e non titolari di partita IVA.

Inps

Agricoltura

Invio telematico del mod. DMAG relativo alla denuncia delle retribuzioni degli operai agricoli erogate nel secondo trimestre.

Iva

Liquidazione mensile e trimestrale

ripresa sospensione “coronavirus”

Per le imprese florovivaistiche:

·   liquidazione IVA riferita ai mesi di marzo, aprile e maggio e versamento dell’imposta dovuta;

·   liquidazione IVA riferita al primo trimestre e versamento dell’imposta dovuta maggiorata degli interessi dell’1%.

Spesometro estero

Invio telematico all’Agenzia delle Entrate della comunicazione dei dati fatture emesse / ricevute a / da soggetti UE / extraUE relativa al secondo trimestre. L’obbligo non interessa le operazioni documentate da fattura elettronica / bolletta doganale.

Corrispettivi

Soggetti senza rt

(fase transitoria)

Invio telematico all’Agenzia delle Entrate dei corrispettivi del mese di giugno da parte dei soggetti obbligati dall’1.1.2020 alla memorizzazione / trasmissione che non dispongono del registratore telematico “in servizio”.

Corrispettivi

distributori carburante

Invio telematico all’Agenzia delle Dogane dei corrispettivi di giugno relativi alle cessioni di benzina e gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori, da parte dei gestori di impianti di distribuzione stradale ad elevata automazione in cui il rifornimento avviene unicamente in modalità self service prepagato, non documentati da fattura elettronica.

Iva

credito trimestrale

Invio telematico all’Agenzia delle Entrate dell’istanza di rimborso / compensazione del credito IVA relativo al secondo trimestre, utilizzando il nuovo mod. IVA TR.

Accise

Autotrasportatori

(caro petrolio)

Presentazione all’Agenzia delle Dogane dell’istanza relativa al secondo trimestre per il rimborso / compensazione del maggior onere derivante dall’incremento dell’accisa sul gasolio da parte degli autotrasportatori con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 t.

Vendite tramite

piattaforma digitale

(marketplace)

Invio all’Agenzia delle Entrate da parte dei soggetti passivi IVA che facilitano la vendita a distanza di beni nell’UE tramite l’uso di un’interfaccia elettronica quale un mercato virtuale / piattaforma / portale o mezzi analoghi, dei dati relativi alle vendite effettuate nel secondo trimestre.

Mod. REDDITI 2020

Società di capitali

(approvazione bilancio

mese di giugno)

Versamento, senza la maggiorazione dello 0,40%, da parte delle società con esercizio coincidente con l’anno solare (con approvazione del bilancio entro il 28.6.2020), relativo a:

·     saldo IVA 2019 con maggiorazione dell’1,6% (0,4% per mese o frazione di mese dal 16.4) per i soggetti che non usufruiscono della sospensione fino al 16.9.2020 a seguito dell’emergenza COVID-19;

·     IRES (saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     maggiorazione IRES (10,50%) società di comodo (saldo 2019 e primo acconto 2020);

·     imposta sostitutiva 12-14-16% riallineamento valore civile e fiscale a seguito di operazioni straordinarie effettuate nel 2018 e 2019. Rate per riallineamenti effettuati in esercizi precedenti;

·     imposta sostitutiva 12-14-16% riallineamento valore civile e fiscale beni esistenti al 31.12.2019 da quadro EC;

·     imposta sostitutiva 16% (unica soluzione) riallineamento valore civile e fiscale beni immateriali a seguito di operazioni straordinarie ex art. 15, DL n. 185/2008;

·     IVA dovuta sui maggiori ricavi indicati nel mod. REDDITI al fine di migliorare l’Indice di affidabilità ISA;

·     diritto CCIAA dovuto per il 2020 (codice tributo 3850);

·     imposta sostitutiva 10%-12% (unica soluzione / prima rata) per la rivalutazione beni d’impresa / partecipazioni nel bilancio 2019 e per l’eventuale affrancamento (10%) del saldo attivo ex art. 1, commi da 696 a 703, Finanziaria 2020.

Mod. IRAP 2020

Società di capitali

(approvazione bilancio

mese di giugno)

Versamento, senza la maggiorazione dello 0,40%, dell’IRAP (saldo 2019 e primo acconto 2020) da parte di società di capitali con esercizio coincidente con l’anno solare (con approvazione del bilancio entro il 28.6.2020), che non beneficiano dell’esenzione concessa dal c.d. “Decreto Rilancio”.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca QUI.