Antieconomicità attività

 

 

 

Ordinanza Corte Cassazione     11.10.2018, n. 25290                   

È legittimo l’accertamento induttivo nei confronti del titolare di un’attività (nel caso di specie, autorimessa) che dichiara pressoché quanto percepito dal proprio dipendente ma ha un tenore di vita elevato.

L’Ufficio può avvalersi di elementi presuntivi per accertare la gestione antieconomica dell’attività (ad esempio, il versamento di migliaia di euro di soli interessi di mutui bancari).

Trasferimento all’estero e mantenimento famiglia in Italia

 

 

Risposta interpello Agenzia      Entrate 4.10.2018, n. 25              

Un soggetto iscritto all’AIRE che soggiorna all’estero per la maggior parte del periodo d’imposta può essere considerato fiscalmente residente in Italia qualora il contratto d’affitto dell’immobile sito in Italia in cui risiede la famiglia e le relative utenze siano intestate a suo nome. Tali circostanze, infatti, potrebbero “indurre a ritenere che lo stesso abbia nel nostro Paese il proprio domicilio, inteso come luogo in cui una persona … ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi”.

Dati forniti da eBay

 

 

Ordinanza Corte Cassazione     18.10.2018, n. 26107                   

È legittimo l’accertamento basato sull’elenco delle operazioni commerciali fornite da eBay e riportate nel verbale della G.d.F. che contesta la mancata tenuta della contabilità in presenza di un’attività commerciale di e-commerce posta in essere sul sito della predetta piattaforma.

Agenti di commercio e Registro Imprese

 

Circolare MISE                             19.10.2018, n. 3709/C                 

Gli agenti / rappresentanti di commercio che, a seguito della soppressione dei relativi ruoli, non hanno inviato al Registro delle Imprese l’apposita comunicazione di aggiornamento della propria posizione entro il 30.9.2013, possono provvedervi entro il prossimo 31.12.2018.

Bonus pubblicità

 

Risposta interpello Agenzia Entrate 18.10.2018, n. 38                              

Le società di nuova costituzione non possono accedere al bonus “pubblicità” ex art. 57-bis, DL n. 50/2017 in assenza di investimenti pubblicitari nell’anno precedente, ossia nel 2016.

Azienda agricola e attività socioeducative

 

Risoluzione Agenzia Entrate     16.10.2018, n. 77/E                     

Sono esenti IVA ex art. 10, comma 1, n. 21, DPR n. 633/72 le prestazioni socio–educative effettuate da una azienda agricola iscritta nei registri regionali delle Fattorie didattiche e delle Fattorie sociali nei confronti di minori in situazioni di disagio (nel caso di specie l’attività è diretta all’accoglienza e inserimento lavorativo di tali soggetti).

Accertamento nei confronti di bar e consumo di caffè

 

Ordinanza Corte Cassazione     24.8.2018, n. 21130                     

È legittimo l’accertamento induttivo effettuato nei confronti di un bar basato sul caffè acquistato nell’anno e, considerando un consumo medio di 8 gr. di polvere di caffè per preparare una tazzina, ottenere il numero di caffè somministrati, da moltiplicare per il prezzo di listino praticato.

Accertamento nei confronti di panificio

 

Sentenza Corte Cassazione       7.9.2018, n. 21860                       

È legittimo l’accertamento nei confronti di un soggetto che esercita l’attività di fabbricazione di prodotti di panetteria basato sul quantitativo consumato di farina e lievito, sul prezzo di vendita applicato nonché sul riscontro di frequenti saldi negativi di cassa.

Pagamento retribuzioni

 

  

 

 

 

 

 

Nota INL 10.9.2018, n. 7396       

In merito all’obbligo, decorrente dall’1.7.2018, di corresponsione della retribuzione ai lavoratori tramite banca / posta utilizzando mezzi tracciabili è stato tra l’altro chiarito che:

-   l’obbligo non riguarda le somme corrisposte al lavoratore a titolo diverso dalla retribuzione (ad esempio, rimborsi spese di viaggio, vitto e alloggio);

-   il pagamento può essere effettuato anche presso una banca ove il datore di lavoro ha aperto un c/c ordinario ovvero tramite vaglia postale;

-   in caso di pagamento in contanti effettuato “per un importo stipendiale mensile” complessivamente pari o superiore a € 3.000, sono applicabili anche le sanzioni in materia di antiriciclaggio.

Detrazione IRPEF 50% box pertinenziale

 

 

Risposta Agenzia Entrate          19.9.2018, n. 6                             

La detrazione IRPEF del 50% ex art. 16-bis, TUIR prevista per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio spetta, con riferimento al box pertinenziale, esclusivamente se lo stesso è realizzato ex novo, ossia costituisce una “nuova costruzione”.

La detrazione non è riconosciuta se il box auto deriva da un intervento di ristrutturazione di un immobile ad uso abitativo con cambio di destinazione d’uso.

Acquisto carburante per macchine agricole

 

Risposta Agenzia Entrate          27.9.2018, n. 13                           

Per gli imprenditori agricoli che determinano il reddito su base catastale ex art. 32, TUIR e si avvalgono, ai fini IVA, del regime speciale ex art. 34, DPR n. 633/72, gli acquisti di carburante destinato alle macchine agricole non devono essere effettuati tramite strumenti “tracciabili” ai fini della detrazione dell’IVA / deducibilità del costo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca QUI.