Novembre 2017

Redditometro

 

 

Sentenza Corte Cassazione      

14.9.2017, n. 21334                     

È legittimo l’accertamento tramite redditometro qualora i redditi percepiti appaiano insufficienti per l’acquisto di un’autovettura di grossa cilindrata, ancorché il contribuente abbia dimostrato le elargizioni in denaro da parte del suocero.

Sono, infatti, rilevanti “solo i guadagni di coniuge e figli conviventi ma non di altri familiari”.

Accesso domicilio del contribuente

 

Sentenza Corte Cassazione      

11.10.2017, n. 23824                   

L’accesso, a seguito della verifica della G.d.F. nei locali adibiti all’esercizio di attività commerciale, agricola, artistica o professionale, ovvero ad uso promiscuo, nonché ad abitazione del contribuente, può essere effettuato, previa autorizzazione del Procuratore della Repubblica, a condizione che sussistano gravi indizi di violazione della legge fiscale.

Aliquota pasta alimentare a base di legumi

 

Risoluzione Agenzia Entrate    

18.10.2017, n. 130/E                   

Alla cessione di pasta alimentare a base di farina di legumi è applicabile l’aliquota IVA ridotta del 4% ai sensi del n. 15, Tabella A, Parte II, DPR n. 633/72.

Voucher digitalizzazione

 

 

 

Decreto MISE 24.10.2017                                                   

È stato pubblicato sul sito Internet del MISE il Decreto che stabilisce le modalità ed i termini di presentazione della domanda per l’accesso al c.d. “Voucher digitalizzazione” da parte delle micro, piccole e medie imprese.

In particolare le domande devono essere presentate, tramite la procedura informatica disponibile sul sito Internet www.mise.gov.it, dal 30.1 al 9.2.2018.

Impresa familiare e

convivente di fatto

 

Risoluzione Agenzia Entrate    

26.10.2017, n. 134/E                   

È stata riconosciuta la rilevanza fiscale della posizione del “convivente di fatto” all’interno dell’impresa familiare. È pertanto possibile “costituire” un’impresa familiare con il “convivente” e procedere all’imputazione per trasparenza del reddito prodotto a quest’ultimo, così come previsto dall’art. 5, comma 4, TUIR.

Comunicazioni anomalia

redditi 2013

  

 

Comunicato stampa Agenzia   

Entrate 29.10.2017                      

I contribuenti che nei mesi scorsi hanno ricevuto le comunicazioni contenenti le anomalie riscontrate nel mod. UNICO / 730 2014 relativo ai redditi 2013 possono, entro il 31.12.2017:

-   inviare una dichiarazione integrativa e versare gli importi dovuti e la sanzione ridotta, qualora la richiesta dell’Agenzia delle Entrate sia fondata;

-   inviare i documenti giustificativi all’Ufficio ovvero tramite CIVIS, qualora la richiesta non sia fondata.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca QUI.