Gennaio 2017

Antieconomicità

 

Sentenza Corte Cassazione 

23.11.2016, n. 23795                   

È illegittimo l’accertamento induttivo nei confronti di un’impresa basato sull’antieconomicità, ossia sulla bassa redditività derivante dalla strategia aziendale di espansione dei punti vendita in diverse località che necessita di investimenti in vista di futuri guadagni.

Irregolare prospetto rimanenze e accertamento induttivo

 

Sentenza Corte Cassazione     

24.11.2016, n. 24016                   

L’irregolare redazione del prospetto delle rimanenze finali dell’esercizio legittima l’accertamento induttivo, tramite la determinazione della percentuale di ricarico dei prezzi di vendita rispetto a quelli di acquisto. Nel caso di specie le rimanenze finali non erano state raggruppate per categorie omogenee per natura e per valore.

Compensi amministratori

sproporzionati

 

  

 

Sentenza Corte Cassazione     

30.11.2016, n. 24379                   

L’Amministrazione finanziaria può sindacare l’ammontare del compenso spettante agli amministratori anche in assenza di irregolarità nella tenuta delle scritture contabili e di vizi negli atti giuridici della società.

Di conseguenza può essere negata la deducibilità degli stessi qualora sproporzionato rispetto ai ricavi ovvero all’oggetto della società e quest’ultima non fornisca “plausibili ragioni a giustificazione dell’ammontare” dei compensi.

Dati per mod. 730

precompilato 

 

 

Decreto MEF 1.12.2016              

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto che, ai fini della predisposizione del mod. 730 precompilato, stabilisce i termini e le modalità di trasmissione all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica, da parte degli amministratori di condominio.

Nuovo mod. DI

dichiarazioni d’intento

 

 

Provvedimento Agenzia           

Entrate 2.12.2016                        

È stato pubblicato sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate il Provvedimento di approvazione del nuovo modello della dichiarazione d’intento per acquistare / importare beni e servizi senza applicazione dell’IVA. Il nuovo modello va utilizzato “per le lettere d’intento relative alle operazioni di acquisto da effettuare a partire dal 1° marzo 2017”.

Bottigliometro

 

  

Sentenza Corte Cassazione     

7.12.2016, n. 25129                    

È legittimo l’accertamento effettuato nei confronti di un pubblico esercizio (nel caso di specie, ristorante-pizzeria) basato sul consumo di acqua minerale.

Quest’ultima “deve ritenersi un ingrediente fondamentale, se non addirittura indispensabile, nelle consumazioni effettuate sia nel settore del ristorante che della pizzeria”.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. 
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca QUI.